I valori dell’auto affermazione

Abbiamo trattato della tassonomia dei valori proposta dal prof. Shalom Schwartz, speaker allo Psychological Capital Meeting.

Oggi prenderemo in esame la prima categoria proposta da questo modello, cioè l’auto affermazione, che contiene al proprio interno tre valori: l’edonismo, il successo e il potere. Le persone con un’auto affermazione marcata tendono a ricercare primariamente il perseguimento di interessi personali.

Auto affermazione

La prof.ssa Laura Borgogni, scientific director di UTilia, definisce meglio che cosa comportano i tre valori dell’auto affermazione:

  • Edonismo: è fatto di piacere personale e gratificazioni. Chi dà priorità all’edonismo in ambito lavorativo vede come fondamentale la piacevolezza del lavoro in sé e dell’ambiente di lavoro, così come la compatibilità del lavoro con il coltivare interessi e svaghi personali.
  • Potere: status sociale e prestigio, controllo delle risorse e dominanza sulle altre persone. Chi dà priorità al potere ritiene fondamentale, sul lavoro, veder riconosciuto il proprio status ed esercitare influenza su altri assumendo ruoli di leadership.
  • Successo: raggiungimento del successo personale attraverso la dimostrazione delle proprie competenze, in accordo con gli standard sociali. Per chi dà priorità al successo sul lavoro è fondamentale poter ottenere risultati di rilievo e che essi vengano riconosciuti come tali.
Annunci

La tassonomia dei valori di Schwartz

Le Risorse Umane hanno bisogno, soprattutto in tempo di crisi, di adottare degli strumenti di valutazione che prendano in considerazione anche le risorse intangibili delle persone. Fra queste, non si possono ignorare i valori del singolo, che sono dei veri e propri principi guida in grado di determinare quali sono le cose più importanti per la persona.

Shalom Schwartz, professore di psicologia all’Università Ebraica di Gerusalemme e speaker al nostro Psychological Capital Meeting, ha individuato dieci valori cross-culturali costanti, e ne ha elaborato una classificazione.

La struttura dei valori, secondo Schwartz, si sviluppa secondo due assi:

  • Auto affermazione / auto trascendenza: si situano lungo la direzione dell’auto affermazione i valori del potere, dell’edonismo e del successo; lungo la direzione dell’auto trascendenza si sviluppano invece quelli dell’universalismo e della benevolenza. I primi hanno come priorità il perseguimento di interessi personali, i secondi il benessere degli altri.
  • Apertura / conservazione: valori quali l’auto direttività e la stimolazione tendono ad una maggiore apertura al cambiamento, mentre la sicurezza, la tradizione e il conformismo producono una certa resistenza al cambiamento.

Dalla psicologia positiva al Capitale Psicologico: l’intervento di Fred Luthans

L’approccio della positività rappresenta una svolta decisiva nel corso della psicologia delle organizzazioni, tant’è che Fred Luthans, nel corso del suo intervento durante il convegno dedicato al Capitale Psicologico, ha parlato di “Effetto Copernico”. Queste slide mostrano un estratto dalla sua presentazione:

La personalità e le sue potenzialità

Parlare di personalità è piuttosto frequente nella vita di tutti i giorni, eppure non sempre è chiaro cosa le persone intendano con questo termine; il prof. Gian Vittorio Caprara, nel corso del convegno dedicato al Capitale Psicologico, ha chiarito alcuni concetti chiave riguardo a questo tema, soffermandosi fra le altre cose anche sul concetto di autoefficacia.

Introduzione allo Psychological Capital – Intervista a Fred Luthans

In momenti in cui la negatività rischia di prevalere e il morale potrebbe cadere a terra, il Capitale Psicologico e l’ottimismo assumono grande rilevanza per migliorare la produttività e le performance aziendali.

Fred Luthans, professore di Management all’Università del Nebraska e ospite allo Psychological Capital Meeting, spiega che il capitale psicologico è formato da quattro componenti: hope (determinazione), efficacy (autoefficacia e sicurezza), resilience (affrontare le difficoltà senza abbattersi, ma uscendone più forti di prima) e optimism (ottimismo e atteggiamento positivo). Queste variabili, significativamente, creano l’acronimo h.e.r.o.

Il Capitale Psicologico è fondamentale per le organizzazioni per diversi motivi: è basato sulla teoria e sulla ricerca, e questo lo rende affidabile; possiede dei metodi di misurazione accurati, in grado di valutare le risorse di ciascuno; ha un forte impatto sulle performance.

Lo Psychological Capital in Italia

Nel corso dello Psychological Capital Meeting, tenutosi nel novembre del 2013, Laura Borgogni, scientific director di UTilia, ha presentato i risultati della validazione del questionario che indaga le quattro dimensioni del Capitale Psicologico (Autoefficacia, Ottimismo, DeterminazioneResilienza). Il questionario intende anche comprendere quali sono i risvolti organizzativi dello Psychological Capital.

cap_psi_borgogni Continua a leggere

About This Blog

La cultura non è una professione per pochi; è una condizione per tutti – Elio Vittorini

Noi di UTilia crediamo nell’investimento nella cultura della valutazione: si tratta di un pilastro della nostra vision, parte integrante del nostro progetto, modalità con cui intendiamo presentarci nel panorama italiano e internazionale. Riteniamo che senza la cultura non sia giusto, e nemmeno possibile, comprendere pienamente il vero fattore che fa la differenza nelle imprese: le persone.

Da questa convinzione scaturisce l’idea del blog, nato come naturale prosecuzione dello spazio che avevamo dedicato allo Psychological Capital Meeting: i materiali di quel blog, che ha segnato una nuova tappa nella nostra storia, confluiranno qui, e verranno arricchiti da molti nuovi stimoli. Speriamo che Assessment Trendings possa rivelarsi accogliente per l’incontro di una community di professionisti e manager HR, interessati a condividere e diffondere una cultura come quella della valutazione, in cui gli strumenti e il loro valore predittivo sono un punto di partenza imprescindibile, ma il percorso e il punto di arrivo vengono tracciati attraverso le persone e la loro partecipazione.